• Bologna, San Lazzaro, Riccione
  • 3297784357
  • andreina@olivierinutrizione.it
Perché è meglio mangiare la frutta intera
You are here: Home \ Consigli nutrizionali \ Perché è meglio mangiare la frutta intera

Consiglio di mangiare la frutta intera!
Mangiare frutta è diverso da bere frutta: quando frulliamo o centrifughiamo la frutta, andiamo a rompere le sue fibre che contribuiscono al lento rilascio dello zucchero nel sangue. Quindi un frullato di frutta o un succo di frutta hanno un indice glicemico superiore rispetto alla frutta mangiata a morsi (anche se il frullato o il succo sono senza zuccheri aggiunti).

E poi attraverso la masticazione vengono inviati al cervello dei segnali di sazietà. Quindi fare lo spuntino con la frutta a pezzi sazia molto di più di bere un frullato di frutta.

Ciò non vuol dire che non possiamo mai permetterci un frullato fresco di frutta di stagione. Tutto sta nella frequenza e quantità!

Generalmente si consigliano due porzioni di frutta al giorno.

Una porzione di frutta corrisponde a circa 150-200g cioè un frutto grande (mela, pera, banana), o due frutti medi (kiwi, pesca) o una tazza di frutti piccoli (mirtilli, more).
.
Se seguite un regime dimagrante vi sconsiglio di eccedere nelle quantità di frutta o di mangiarla come tappabuchi perché contiene dai 10 ai 20g di zucchero ogni 100g di alimento (a seconda della frutta consumata).
.
Attenzione a limitare il consumo di frutta anche in caso di colite, colon irritabile e meteorismo.

Preferite la frutta lontano dai pasti come spuntino sano, nutriente e saziante!

About author:
La passione per il buon cibo, l'entusiasmo di una giovane nutrizionista e la costanza del continuo apprendimento, arricchiscono ogni giorno la mia vita

Lascia un commento