• Bologna, San Lazzaro, Riccione
  • 3297784357
  • andreina@olivierinutrizione.it
Cioccolato fondente: come sceglierne uno buono?
You are here: Home \ La spesa \ Cioccolato fondente: come sceglierne uno buono?
10 aprile 2017 - 18:01, by , in La spesa, Tutti gli articoli, No comments

Optate per un buon cioccolato fondente ed evitate quello al latte (o bianco) perché è meno ricco di cacao e preparato con l’aggiunta di latte che limita l’assorbimento dei polifenoli, preziosi antiossidanti.
Per scegliere un cioccolato fondente con buone proprietà nutrizionali, non basta limitarsi alla lettura della % di cacao contenuta.
Prima di acquistare una tavoletta di cioccolato, leggete l’etichetta ed assicuratevi che gli ingredienti siano questi e nel seguente ordine:
1) cacao (minimo al 70%) o meglio la pasta di cacao
2) burro di cacao
3) zucchero
4) eventuali aromi di vaniglia, cannella o fave di cacao
Dalla pasta di cacao, ottenuta dalla fava di cacao tostata e pressata, si estrae il burro di cacao, privo di colesterolo che contiene fino al 35% di acido oleico, un grasso monoinsaturo buono (di cui è ricco l’olio Extra Vergine di Oliva).
Meglio evitare il prodotto che contenga latte o lecitina di soia che servono ad aumentare la resa del burro di cacao.
Inizio la settimana in dolcezza! Oggi in un supermercato bio ho trovato questo tipo di buon cioccolato all’85%, la cui etichetta è riportata in foto!

About author:
La passione per il buon cibo, l'entusiasmo di una giovane nutrizionista e la costanza del continuo apprendimento, arricchiscono ogni giorno la mia vita

Lascia un commento