Olivieri Nutrizione

Evento in collaborazione con la Psicoterapeuta Ilenia Brizzi.

C’è una stretta relazione tra l’alimentazione e l’aspetto psicologico-umorale.

Quali alimenti aiutano a preservare la salute mentale?
Quali alimenti contribuiscono alla felicità e al buonumore?

Questo seminario pratico ha avuto lo scopo di chiarire quali alimenti sani prediligere per aumentare la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore, come associare gli alimenti per avere una sazietà prolungata e come cuocerli per tenere basso l’indice glicemico e garantire tutti i nutrienti di cui si ha bisogno.

Evento in collaborazione con la Psicoterapeuta Ilenia Brizzi.

C’è una stretta relazione tra l’alimentazione e l’aspetto psicologico-umorale.

Quali alimenti aiutano a preservare la salute mentale?
Quali alimenti contribuiscono alla felicità e al buonumore?

 All’evento tenuto a Bologna ho parlato degli alimenti sani che contribuiscono al buonumore come il salmone fresco, la lenticchia, la frutta secca e il cacao amaro al 100% e quali alimenti serali privilegiare per favorire il buon riposo notturno: patata, carota, rapa rossa e cavolo rapa. 


Inoltre ho trattato l’importanza di mangiare carboidrati di qualità per il benessere del cervello: il triptofano contenuto nei carboidrati è il precursore della serotonina, l’ormone della felicità! Quindi privilegiamo pasta e pane integrale, pochi prodotti da forno e riscopriamo il piacere di preparare dei buoni e sani biscotti fatti in casa. 

Prendersi cura di sé significa nutrirsi in maniera sana e consapevole. Riconoscere le proprie emozioni e conoscere il proprio corpo, è importante per distinguere i segnali di fame e sazietà dalla smania di mangiare troppo o troppo velocemente. 

Per garantire il benessere mentale e fisico è indispensabile mangiare lentamente per assimilare meglio i nutrienti, saziarsi di più e mangiare meno quantità di cibo.